25 mar 2019

Proclamati i vincitori dei GBC Italia Awards 2018

Le migliori iniziative italiane di edilizia sostenibile sono state premiate il venerdì 22 marzo presso Assimpredil ANCE a Milano.
Una celebrazione che ha dato evidenza dei lavori e della crescita del movimento green dell’edilizia sotto più fronti. 

GBC Italia ha proclamato i vincitori per le seguenti categorie di premio:

Vincitore Categoria Leadership in Design & Performance
Prysmian New Headquarter
Manens-Tifs | Milano


Premio ritirato da Daniele Sartori- Manens Tifs
Nella foto da sx: Daniele Sartori; Giuliano Dall’Ò, Presidente GBC Italia e Marco Mari, Vicepresidente GBC Italia

Progetto certificato: LEED Platinum
Punteggio: 85/110
Proprietario del progetto: Prysmian S.p.A.
Progettazione Architettonica Generale e Direzione Artistica: Maurizio Varratta architetto
Progetto Strutturale, Direzione Lavori delle strutture: SCE Project SRL
Progetto impianti elettrici e speciali: Manens-Tifs SpA
Progetto impianti termomeccanici: Manens-Tifs SpA
LEED AP (Design e Construction): Fabio Viero, Manens-Tifs SpA
Impresa fase di strip-out, Demolizioni: Armofer s.r.l., Pavia
Impresa di costruzioni, General Contractor: Italiana Costruzioni SpA
Consulenza LEED per General Contractor: L22 SpA
Space planning: DEGW Italia
Direzione Lavori: Studio Tekne SpA
Fundamental Commissioning LEED: Manens-Tifs SpA
Lighting Design: Manens-Tifs SpA
Commissioning Authority: Manens-Tifs SpA

Il nuovo Headquarters Prysmian a Milano è un edificio complesso con un’immagine semplice realizzato attraverso la trasformazione di un edificio industriale che è stato completamente demolito e poi totalmente riciclato. Della fabbrica precedente il nuovo complesso ne ricalca la geometria ma la rielabora in funzione delle nuove esigenze riutilizza le vecchie fondazioni senza scavi aggiuntivi soprattutto riusa il sedime senza consumare suolo vergine e nel contempo contribuisce a ricucire il tessuto urbano degradato. Un edificio green certificato LEED Platinum che ha elevati standard di confort ambientale legati alla qualità degli spazi caratterizzati dalla presenza delle due grandi serre bioclimatiche, che raggiunge elevate prestazioni energetiche in grado di ridurre i consumi grazie anche alle falde fotovoltaiche dei tetti ed al sistema di schermature solari che segue tutti i principi legati alla sostenibilità ambientale che ha ottenuto i massimi punteggi del protocollo LEED NC 2009.

Approfondimento del progetto | Foto

________________________

Vincitore Categoria 2: Leadership d’Impresa e Sostenibilità
Ex aequo: Biopietra e Mapei

 
Premio ritirato da. Mauro Maffizzoli, Biopietra e Mikaela Decio, Mapei
Nella foto da sx: Mauro Maffizzoli, Marco Mari, Mikaela Decio e Giuliano Dall'O'

Il Gruppo Mapei, guidato da una radicata strategia di internazionalizzazione, è oggi uno dei maggiori player internazionali nel mercato degli adesivi, dei sigillanti e dei prodotti chimici per l’edilizia e il suo marchio è riconosciuto in tutto il mondo come simbolo di qualità e innovazione, professionalità e competenze, efficienza e durabilità. Grazie all’intensa attività di Ricerca e Sviluppo, al proprio know-how professionale e alla qualificata assistenza tecnica, Mapei ha saputo crescere passo dopo passo, rispondendo e, spesso anche anticipando, le esigenze mutevoli del mercato, anche nei momenti più duri del settore delle costruzioni. il profilo del Gruppo è caratterizzato da una filosofia del “fare impresa” che mira allo sviluppo di prodotti sempre più sostenibili, sia in termini di tutela della salute delle persone sia di salvaguardia dell’ambiente, e da un’attività di comunicazione corretta e trasparente delle proprie performance che ha l’obiettivo di mantenere vivo e profondo il legame che lega il Gruppo ai propri clienti e collaboratori. Grazie ad un percorso strutturato di specializzazione, il Gruppo è oggi in grado di offrire sul mercato soluzioni e sistemi che coprono tutti i settori dell’edilizia, dagli edifici civili di piccole dimensioni alle grandi opere infrastrutturali, dalle nuove costruzioni agli interventi di ripristino.

Approfondimento

Biopietra® nasce da un progetto innovativo per la produzione di rivestimenti in pietra ricostruita ecologica certificata per la bioedilizia da utilizzare come elementi decorativi sia per interni che per esterni.  Da oltre 35 anni ricerca la qualità e firma un ciclo produttivo interamente italiano che assicura ai prodotti l’assenza di emissioni nocive (COV, radon, formaldeide, resine e altre sostanze dannose) tutelando la salute dell’uomo e l’ambiente. Mission dell’azienda è migliorare la qualità dell’ambiente nel quale viviamo quotidianamente, offrendo prodotti conformi ai requisiti stabiliti dalle autorità competenti e in armonia con la salute dell’uomo. Ricerca ed innovazione ispirano la creazione di tutti i prodotti Biopietra®. Il team è sempre alla ricerca di nuove soluzioni architettoniche e di design per la decorazione di ogni ambiente con il fine di migliorarne la qualità. L’ambiente in cui viviamo influenza il nostro modo di vivere e tutto ciò che facciamo; ecco perché è importante creare sempre più prodotti che rispettino l’ambiente per garantire un futuro alle prossime generazioni.

Approfondimento

________________________

Vincitore Categoria 3: Leadership in Green Building nel Settore Pubblico | Premio Mario Zoccatelli
HeLLo - Heritage energy Living Lab onsite
Dipartimento di Architettura, Universtià degli Studi di Ferrara


Premio ritirato da Prof. Davoli e dr. Marta Calzolari
Nella foto da sx: Prof. Davoli e dr. Marta Calzolari –UNIFE; Marco Mari, Vicepresidente GBC Italia; Giuliano Dall’Ò, Presidente GBC Italia.

Ente pubblico candidato: Dipartimento di Architettura, università di Ferrara
Denominazione della iniziativa: HeLLo - Heritage energy Living Lab onsite
Durata progetto: 01 Ottobre 2018 – 30 Settembre 2020
Socio Proponente: Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara

Il progetto HeLLo mira ad aumentare la consapevolezza degli addetti ai lavori e la conoscenza delle reali potenzialità di alcune soluzioni di retrofit nel caso di intervento sugli edifici storici. Infatti, il mercato delle costruzioni offre oggi numerose tecnologie pensate specificatamente per edifici di nuova costruzione. Molto spesso si dà per scontato che la loro applicazione e i risultati ottenibili offrano le stesse performance anche in contesti storici. Tuttavia, non sempre è possibile fare queste generalizzazioni a causa di potenziali incompatibilità o criticità difficilmente prevedibili in fase di progetto. Il progetto intende creare un vero e proprio laboratorio di monitoraggio, dove testare direttamente su un caso studio storico le prestazioni di alcuni materiali isolanti per fornire dati reali utili alla progettazione più consapevole degli interventi. Il laboratorio aprirà le porte agli stakeholder per far vivere l’"esperienza sperimentale" anche al di fuori del mondo accademico. Attraverso un progetto di disseminazione i risultati delle prove sperimentali potranno essere condivisi con un pubblico vasto di potenziali fruitori: i professionisti interessati all’applicazione delle soluzioni di retrofit, gli studenti e i dottorandi attirati dalla ricerca sperimentale, cosi come i responsabili degli enti preposti all’approvazione degli interventi.

Approfondimento

________________________

Vincitrice Premio Mirna Terenziani
Iris Visentin
Università di Ferrara | Progetto iTEST

 
Premio ritirato da Iris Visentin, Università di Ferrara | Nella foto da sx: Donatella Diolaiti, vincitrice nel 2017; Iris Visentin; Giuliano Dall’Ò; Presidente GBC Italia; Marco Mari, Vicepresidente GBC Italia.

Chi opera con rating system di sostenibilità quali il sistema LEED, sa benissimo che la fase più impegnativa, il vero scoglio, si ha all’inizio della partita, quando si entra in questo settore e lo si conosce a livello superficiale e non si ha ancora l’esperienza per sapere se e come il progetto su cui stiamo lavorando abbia le caratteristiche per poter essere certificato. Per supportare questa fase l'iniziativa Green ITEST, una Web App concepita come uno strumento per facilitare progettisti e committenti in questa primissima fase. Attraverso una sequenza di domande a risposta semplice e intuitiva, il professionista, il committente o chiunque ne abbia la curiosità verso il sistema LEED, è guidato a prendere in considerazione prerequisiti e crediti ai fini della certificazione.
Il Test prosegue con un’indicazione qualitativa sulla fattibilità della certificazione, identificando quelli che potrebbero essere ostacoli ai fini della stessa, come ad esempio il non rispetto di un requisito minimo di programma o di un prerequisito o il non raggiungimento di un punteggio minimo.

Approfondimento del progetto
________________________

Vincitore Premio Chapter dell'Anno
Chapter Veneto - Friuli Venezia Giulia

 

Premio ritirato da Mauro Roglieri, segretario del Chapter Veneto - Friuli Venezia Giulia

ll Premio Chapter dell’Anno è stato assegnato alla squadra dei soci del Chapter Veneto - Friuli Venezia Giulia, il cui numero di soci raggiunge quota 61.
La sezione territoriale veneta di GBC Italia si è impegnata su più fronti:  dall’organizzazione di eventi alle attività di advocacy; dalla formazione alle partnership con enti del territorio. Tra le attività più siginificative vi è la fondazione del Venetian Green Building Cluster. Ha ritirato il premio il segretario del Chapter Mauro Roglieri di MR Energy.

Scopri tutte le candidature dell'edizione  dei GBC Italia Awards: clicca qui.