Salta al contenuto


 /documents/20182/1033019/gbc+news+premio+lazzari.jpg/3711c2bd-7754-437a-be0b-646ef6bf622a?t=1569330213213
24 set 2019

Il Premio Gianni Lazzari giunge alla terza edizione

Habitech – Distretto Tecnologico Trentino, socio di GBC Italia, promuove la terza edizione del Premio Gianni Lazzari, competizione dedicata al suo primo Amministratore Delegato, scomparso nel Novembre 2015.

Si tratta di una competizione tra progetti di impresa innovativi, che dimostrino attenzione al tema della sostenibilità ambientale e siano in uno stadio iniziale di sviluppo. Ai vincitori, Habitech assegnerà un premio di Euro 10.000 che potrà essere speso per opportunità di formazione, coaching o sviluppo dell’idea progettuale.

Il Premio ha l’obiettivo di promuovere la sostenibilità, la cultura d’impresa e l’innovazione, unitamente a quello di favorire la nascita e lo sviluppo di nuove aziende innovative. 

La scadenza per l’invio della domanda di ammissione e dei documenti richiesti è fissata al 31 ottobre 2019.

Scarica il bando e la documentazione da consegnare per l'iscrizione: clicca qui.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1033019/gbc-news-report-world-gbc-embodied-carbon.jpg/6e9da8ea-c058-4cc3-af48-220d5c56e214?t=1569249408098
23 set 2019

Nuovo report del World GBC: il settore delle costruzioni può azzerare le emissioni entro il 2050

Con il supporto di oltre 80 organizzazioni, il nuovo rapporto del World Green Building Council descrive le azioni per rivoluzionare gli edifici e il settore delle costruzioni verso un futuro a emissioni zero, attraverso l'eliminazione delle emissioni incorporate.

Nell'ambito della decima edizione della World Green Building Week, il World Green Building Council (World GBC) ha lanciato una nuova audace visione su come gli edifici e le infrastrutture in tutto il mondo possano contribuire a ridurre le emissioni globali di carbonio al 2050.

Gli edifici e il settore dell’edilizia infatti sono responsabili del 39% di tutte le emissioni di CO2 nel mondo, con le emissioni di gestione (dall'energia utilizzata per riscaldare, raffreddare e illuminare gli edifici) che contano per il 28%. Il restante 11% proviene da emissioni di CO2 incorporate, o "iniziali" associate a materiali e processi di costruzione durante l'intero ciclo di vita dell'edificio.

La visione proposta nel rapporto prevede specifici target al 2030 e al 2050:  entro il 2030, tutti i nuovi edifici, le infrastrutture  e le riqualificazioni emetterano il 40% in meno di CO2 incorporata con riduzioni significative delle emissioni derivanti dai materiali e dalla fase di costruzione e tutti i nuovi edifici azzerino le emissioni di CO2 in fase d'uso; entro il 2050, tutti i nuovi edifici, le infrastrutture  e le riqualificazioni azzereranno le emissioni di carbonio incorporate e tutti gli edifici, incluso il patrimonio edilizio esistente, azzereranno le emissioni di carbonio in fase d'uso.

Il rapporto "Bringing embodied carbon upfront" propone questo ambizioso obiettivo insieme alle linee guida per accelerare l'azione immediata dell'intera fliera delle costruzioni. Questa visione è sostenuta da rappresentanti di società di costruzioni e sviluppo immobiliare, istituzioni finanziarie, reti di città e governi, nonché da rappresentanti del settore del cemento, dell'acciaio, del legno e molti altri, tra cui: HeidelbergCement, Skanska, Stora Enso, Google e il governo finlandese.

Il rapporto si prefigge di affrontare la sfida delle emissioni di anidride carbonica incorporate con un linguaggio semplice e condiviso per impostare una definizione costruita sul consenso.

Le emissioni di CO2 incorporate sono state trascurate in passato ma, come dimostrato dalla nuova ricerca svolta dall'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), raggiungere drastici tagli di tutte le emissioni di CO2 nel prossimo decennio è fondamentale per mantenere l'innalzamento della temperatura globale al di sotto di 1,5°C. Affrontare le emissioni nella fase iniziale (pre-uso) degli edifici è quindi cruciale per combattere il cambiamento climatico, poiché si prevede che con le nuove costruzioni il patrimonio edilizio mondiale raddoppierà entro il 2060, causando un grave aumento delle emissioni. Pertanto, il nuovo rapporto chiede un'azione coordinata da parte di tutto il settore per cambiare drasticamente il modo in cui gli edifici sono progettati, costruiti, usati e decostruiti.

Il World GBC presenta un chiaro percorso di azioni che designer, investitori, produttori, governo, ONG e ricercatori lungo l'intera filiera possono intraprendere per accelerare la decarbonizzazione, affrontare le attuali barriere del mercato e sviluppare soluzioni alternative a basse emissioni di CO2. Tuttavia, il rapporto avverte che il cambiamento non avverrà a meno che non vi sia un reale cambiamento nel modo in cui l'industria lavora insieme per consentire una trasformazione del mercato.

La transizione verso standard a emissioni nette pari a zero di CO2 richiede un'azione immediata per ottenere maggiore consapevolezza, innovazione, migliori processi per calcolare, tenere traccia e comunicare la CO2 incorporata. Servono obiettivi di riduzione volontaria dall'industria e l’introduzione di nuove leggi a livello locale, nazionale e regionale. Sono inoltre necessari approcci quali la massimizzazione dell'uso delle risorse esistenti, la promozione della ristrutturazione anziché la demolizione e la ricerca di nuovi modelli commerciali circolari che riducano la dipendenza da materie prime ad alta intensità di CO2. Per dare il via alla collaborazione intersettoriale, il WorldGBC chiede lo sviluppo di nuove tabelle di marcia nazionali e settoriali, come quelle prodotte in FinlandiaNorvegia e Svezia, con un forte sostegno da parte dell'industria e dei responsabili politici.

Il rapporto è supportato da casi studio tra le migliori pratiche esistenti in tutto il settore dell'edilizia, che dimostrano la fattibilità del raggiungimento di obiettivi a zero emissioni di CO2.

Le aziende coinvolte nella progettazione e nella consegna si sono già impegnate in ambiziose strategie di decarbonizzazione individuali o nazionali. Ad esempio, Skanska, un importante gruppo di sviluppo e costruzione svedese, sta facendo passi da gigante per consentire ai progetti di essere valutati per gli impatti del ciclo di vita completo.

Il gruppo Heidelberg Cement, socio di GBC Italia, è tra i soggetti fornitori di materiali che hanno risposto alla call to action definendo l'obiettivo di produrre cemento a emissioni zero entro il 2050 e di ridurre al 2030 l'impronta di carbonio dell'azienda del 30% rispetto ai valori del 1990 attraverso una strategia certificata.

Le città hanno anche contribuito a promuovere innovazioni e nuovi approcci. Oslo, in Norvegia, si impegna in cantieri alimentati solo da energie rinnovabili. Vancouver, in Canada, ha imposto che la CO2 incorporata venga ridotta del 40% nei nuovi edifici entro il 2030, come parte della sua risposta alle emergenze climatiche, dimostrando il tipo di quadri normativi che possono guidare il cambiamento del mercato.

Scarica il report Bringing embodied carbon upfront (breve registrazione richiesta): clicca qui.
Guarda il video animato: clicca qui.
Continua a Leggere »


 /documents/20182/1033019/gbc-news-csr.jpg/d5800549-3320-415b-add6-cada7ce63f9d?t=1568900123849
19 set 2019

Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale

Il 2 ottobre GBC Italia parterciperà all'edizione 2019 del Salone della CSR e dell’innovazione sociale con un convegno intitolato "Green building: edifici, quartieri, città sostenibili".

Le nostre città stanno attraversando un momento di grande trasformazione con implicazioni non solo ambientali, ma anche sociali e lanciano vere e proprie sfide. Il concetto di abitare green non è più e solo costruire edifici sostenibili, ma progettare su scala urbana e territoriale con una visione inclusiva e condivisa. Efficienza energetica, comfort abitativo e salvaguardia dell’ambiente si incontrano con i concetti di sostenibilità economica e sociale: si considerano gli stili di vita e i comportamenti che vanno dall’housing sociale, agli spazi di condivisione e si riflette sugli strumenti internazionali di cui si dispone oggigiorno per garantire una edilizia sostenibile che produce benessere per l’intera collettività.

Data
2 ottobre 2019 | 11:30-12:30
Piazza El Dorado

Coordina
Marco Mari Vicepresidente Green Building Council Italia
 
Partecipano
Alberto Bruno Architetto e Responsabile R&S Progetto CMR
Barbara Piccirilli Direttore Organizzazione, Gestione e Servizi CNS – Consorzio Nazionale Servizi
Domenico D’Olimpio Consulente per gli aspetti energetici e bioclimatici Impreme
Maria Elena Gasperini Manager of Consultancy Jacobs Italia
Mikaela Decio Environmental Sustainability Mapei

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1033019/gbc-webinar-wgbw.jpg/16dc6e78-738e-477d-b34b-fa81f6bd7921?t=1568884953208
19 set 2019

Podcast | Dialogo con gli esperti: "Il ciclo di vita dell’edificio - Life Cycle Assessment"

In occasione della World Green Building Week, GBC Italia affronta l'articolato tema del Life-Cycle Assessment assieme a due importanti esponenti del mondo accademico e scientifico, il professor Maurizio Cellura dell'Università degli Studi di Palermo e la professoressa Monica Lavagna del Politecnico di Milano.

All’interno del podcast attraverso la moderazione del nostro responsabile formazione Alessandro Speccher, gli esperti ospiti illustrano metodi e contenuti, limiti ed opportunità di questo strumento di analisi a disposizione della filiera dell’edilizia e non solo.

Il download viene offerto gratuitamente iscrivendosi a questo link a partire da martedì 24 alle 16:00 fino a giovedì 26 ore16:00.

 



Maurizio Cellura
Professore ordinario di Fisica tecnica ambientale presso l’Università di Palermo. È socio fondatore e vicepresidente dell’Associazione Rete italiana LCA e referente nazionale del gruppo di lavoro IWG5 "Energy efficiency solutions in buildings."


Monica Lavagna
Architetto e dottore di ricerca in Tecnologia e progetto per la qualità ambientale a scala edilizia e urbana, è professore associato presso il Politecnico di Milano, dove svolge attività didattica nei corsi di laurea triennale e magistrale in Architettura della Scuola AUIC (sede di Milano) e di ricerca presso il Dipartimento ABC.


Scopri anche le altre iniziative in programma durante la settimana della WGBW2019: clicca qui.

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1033019/gbc-news-events-wgbw2019.jpg/5777425c-11c1-4505-baea-285091e48999?t=1568386524643
13 set 2019

World Green Building Week 2019 | Gli appuntamenti italiani

La World Green Building Week ha riscosso un grande interesse anche quest'anno: numerose sono infatti le attività che vedranno coinvolte GBC Italia e i suoi soci su tutto il territorio.

Quest'anno la campagna, promossa annualmente dal World Green Building Council e dalla rete di 70 Green Building Council con i loro 37.000 membri e partner aziendali, si concenterà sul ciclo di vita dell’edificio - #BuildingLife ed esplorerà le possibilità creare un ambiente costruito sostenibile, sano e resiliente per tutti.

Ecco dunque gli appuntamenti da non perdere che si terranno nella settimana dal 23 al 29 settembre:


Martedì 24 Settembre

Inizio download | 16:00
Dialogo con gli esperti: "Il ciclo di vita dell'edificio - Life Cycle Assessment"
Podcast
Scopri di più

Mercoledì 25 Settembre

Bologna | 9:00 - 17:30
Riqualificare gli edifici con Ecobonus e Sismabonus
Convegno
Scopri di più

Mogliano Veneto (TV) | ore 15:00
Progettare il progettista LEED+WELL e LIGHT
Seminario
Scopri di più

Roma | 9:00 - 13:00
Riflessioni e casi pratici per una Ricostruzione Sostenibile
Convegno
Scopri di più

Giovedì 26 Settembre

Fine download | 16:00
Dialogo con gli esperti: "Il ciclo di vita dell'edificio - Life Cycle Assessment"
Podcast
Scopri di più

Venerdì 27 Settembre

Milano | 14:00 -18:00
Economia circolare in edilizia
Convegno
Scopri di più

Milano | 9:00
Metropoli sostenibili
Convegno
Scopri di più

Roma | 16:00
Tour Edificio Ghella Certificato LEED Platinum
Visita guidata
Scopri di più

Palermo | 16:30 -19:30
Verso il Green Building | L'approccio Life Cycle Thinking
Convegno
Scopri di più

Vicenza | 9.00-18.00
Introduzione ai green building ed ai sistemi di certficazione nazionali ed internazionali
Convegno
Scopri di più

Sabato 28 Settembre

Mestre (VE) | 12:00
Tavola rotonda a TEDx Mestre | Città dormienti: strategie pratiche per il risveglio delle città
Workshop
Scopri di più

Domenica 29 Settembre

Milano | 9:00 -13:00
communi(ty)caring
Convegno
Scopri di più


News correlate: World Green Building Week 2019: #BuildingLife

 

Continua a Leggere »