/documents/20182/1648242/gbc-italia-news-placca-gulinelli.jpg/298b3943-c0a6-49f8-8fae-bed8a1ab6c52?t=1595588632456
24 lug 2020

Placca ORO per Palazzo Gulinelli certificato GBC Historic Building

Venerdì 17 luglio 2020 si è celebrata la Cerimonia di consegna della targa a Palazzo Gulinelli per il raggiungimento del livello di certificazione ORO secondo il protocollo GBC Historic Building® per la riqualificazione e il restauro degli edifici storici.

A seguito del sisma la proprietà ha scelto di perseguire un virtuoso processo di recupero e consolidamento che non solo tutelasse quanto più possibile la valenza storica dell’edificio nel rispetto dei doverosi vincoli posti dalla sovrintendenza, ma che permettesse al contempo di garantire le migliori prestazioni energetiche e i minori impatti sull’ambiente. A tal fine la scelta è ricaduta sull’utilizzo dell’innovativo protocollo energetico-ambientale GBC Historic Building®.

Alla cerimonia erano presenti per GBC Italia il Vicepresidente Marco Mari, per l’Opera Don Cipriano Canonici Mattei il dott. Angelo Artioli – Vicepresidente e Mons. Antinio Grandini – Presidente; per il MIBACT l’arch. Keoma Ambrogio. Inoltre erano presenti i progettisti Cristiano Ferrari, Eugenio Artioli (Binario Lab srl); i fornitori: Alchimia, Exenia, DI.CO; Dinergy; l’Università di Ferrara con il prof. Alessandro Ippoliti, Direttore del Dipartimento di Architettura; il Comune di Ferrara con l’ Assessore all’ Urbanistica e Opere Pubbliche Andrea Maggi e con Natasha Frasson - Servizio Beni Monumentali  e Cristina Nagliati - Servizio Qualità Edilizia e Pianificazione Territoriale; infine INVITALIA Sergio Maccagnani - consigliere di amministrazione.


 

--

Link correlati:
News
Scheda del progetto

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1648242/gbc-italia-news-uark-stage.jpg/d516dfab-0a50-44f6-9514-38ddf23dacb2?t=1595503060755
23 lug 2020

Call per ospitare tirocinanti online dell'University of Arkansas

Il centro di Roma dell'Università dell'Arkansas, socio di GBC Italia, sta lavorando per creare opportunità di tirocinio online per gli studenti degli Stati Uniti. Lavorare e studiare all'estero è parte integrante della carriera accademica degli studenti universitari.

Le lezioni apprese lavorando con aziende straniere vanno ben oltre allo studio tradizionale che si fa in classe. Dal punto di vista di un'azienda, assumere un tirocinante internazionale può rappresentare una straordinaria opportunità, in quanto oltre ad essere una risorsa aggiuntiva, gli studenti dell’University of Arkansas portano anche nuove teorie, know-how tecnologico ed entusiasmo e rappresentano una meravigliosa risorsa a qualsiasi ambiente di lavoro.

Come funziona uno stage online?

In uno stage tradizionale uno studente si candida a lavorare per un'azienda e il candidato prescelto inizierà presso l'azienda alla data concordata. Nel Virtual International Program- internship, o VIP-i, lo studente non si reca fisicamente in azienda poiché tutto viene svolto online. Solo l'1,6% degli studenti universitari si impegna in un'esperienza di studio all'estero perché il "costo" rappresenta la principale barriera per gli studenti che hanno accesso a questa opportunità. VIP consente di aprire questa esperienza unica a chi, storicamente, non avrebbe potuto permettersi al di fuori degli Stati Uniti.

Quali sono i vantaggi per un'azienda che assume un tirocinante?

Gli stagisti possono:

  • Portare nuove tecniche / approfondimenti che vengono insegnati all'Università
  • Permettere ai professionisti di lavorare su progetti più avanzati
  • Assistere il lavoro di squadra all'interno di un'organizzazione
  • Rappresentare un'opportunità per il personale di sviluppare esperienza di supervisione
  • Diventare un'opportunità di networking per l’azienda negli Stati Uniti
  • E molto altro ancora ...
     

Quali sono le spese per un'azienda che assume un tirocinante online?

L’azienda dovrà assegnare un tutor e un supervisore, che possono essere la stessa persona, il cui compito sarà quello di assicurarsi che gli studenti abbiano tutto ciò di cui hanno bisogno per completare i compiti assegnati. Sarà necessario creare un processo di inserimento per aiutare il tirocinante ad adattarsi all'ambiente dell'azienda e al suo ruolo all'interno della sua struttura. Potrebbe essere necessario fornire al tirocinante determinati pacchetti software, a seconda delle esigenze della tua azienda.

I tirocinanti non sono rimborsati finanziariamente per i loro servizi in quanto il loro obiettivo è quello di acquisire esperienza in un settore di lavoro con l'obiettivo di comprendere meglio dove vorrebbero lavorare una volta che si laureano.

L’azienda potrebbe essere istruita sui alcuni criteri di valutazione se è necessario che qualcuno in azienda completi una valutazione del lavoro degli studenti alla fine del progetto.

Come posso iniziare il processo per la creazione di una posizione per uno stagista?

Tutto ciò di cui c’è bisogno è una descrizione del lavoro che delinea quanto segue:

  • Informazioni sulla tua azienda
  • Descrizione del lavoro previsto dal tuo stagista
  • Quali risorse saranno disponibili per il tirocinante per aiutarli nella posizione
  • Quale esperienza o qualifiche precedenti sarà necessaria al tirocinante
  • Qualsiasi compenso che desideri offrire al tirocinante (facoltativo)
     

Chi è interessato deve compilare il Google Form cliccando qui per far comprendere che tipo di stagista si sta cercando.

È molto importante essere chiari su ciò che l’azienda si aspetta e necessita dall'interno. Per essere sicuri di poter attirare il candidato giusto.

Il Centro di Roma dell'Università dell'Arkansas, assistito dal dipartimento Study Abroad in Arkansas, assisterà le aziende nella creazione dei parametri di applicazione per lo stage e cercherà i candidati idonei con le migliori qualifiche. La descrizione del lavoro sarà pubblicizzata a tutti gli studenti universitari attraverso il Study Abroad Center in Arkansas.

Le aziende avranno quindi l'opportunità di intervistare i candidati e decidere chi sarebbe più adatto per la propria realtà.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1648242/GReen+City+Map.jpg/fd94fcb9-0c99-44eb-9317-ea489abb2bbd?t=1595267673859
20 lug 2020

È online la nuova Milano Green City Map!

Arriva la versione 2.0 della Milano Green City Map con l’aggiornamento dei nuovi edifici green di Milano.

A Milano oggi sono circa 320 gli edifici “green”, contro i 200 dello scorso anno. Intere aree sono diventate veri e propri distretti sostenibili con un impatto visivo e di qualità della vita considerevole.

Si conferma, dunque, il trend di trasformazione urbana verso un modello di città sostenibile e smart che fa di Milano la città del Rinascimento “green”.

Una mappa unica nel suo genere che nasce dalla volontà di informare e rendere consapevole i cittadini del processo di cambiamento in atto.

Scarica qui la Milano Green City Map 2.0

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1648242/assemblea.jpg/5e23e2c6-065f-443b-84ab-547fa8707dfd?t=1594725093110
14 lug 2020

GBC Italia rinnova il proprio Consiglio di Indirizzo! Vuoi farne parte anche tu?

Giovedì 15 ottobre 2020 si terrà l’assemblea elettiva di GBC Italia per il rinnovo delle cariche istituzionali dell’associazione: Consiglio di Indirizzo, Comitato Esecutivo, Presidente e Vicepresidente.

Il nuovo Consiglio d'Indirizzo eletto nominerà poi tra i propri i componenti il Comitato Esecutivo, il Presidente e il Vicepresidente che resteranno in carica per il triennio 2020-2023.

Tutti i soci (in regola con il pagamento della quota associativa) possono candidarsi per entrare a far parte del nuovo Consiglio di Indirizzo di GBC Italia e/o possono scegliere di votare specifici candidati che li rappresenti.

Vuoi saperne di più? Clicca qui per tutte le informazioni sulle elezioni.

Se vuoi candidarti e non hai ancora provveduto, affrettati! Lunedì 7 settembre verranno pubblicate sul sito di GBC Italia le candidature arrivate.

Partecipa inoltre agli appuntamenti programmati:

  1. Martedì 15 settembre ore 17.00-20.00- Confronto dei soci sui temi
  2. Giovedì 8 ottobre ore 17.00-20.00 - Presentazione delle candidature

 

Ti aspettiamo!

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1648242/Ecobuild_Italcementi.JPG/15224868-6e6c-4eb2-9816-2610adc556ba?t=1594638967515
13 lug 2020

Calcestruzzo per un'edilizia green: la gamma eco.build

Edilizia green, economia circolare, abitare sostenibile. È sulla base di queste considerazioni e dell’esperienza maturata che Calcestruzzi, società del gruppo Italcementi socio fondatore di GBC Italia, propone la gamma di soluzioni eco.build: la risposta green alle richieste del mercato edile.


C'è stato un aumento significativo di richieste di prodotti con materiale riciclato, il cui contenuto sia dichiarato e verificato, conditio sine qua non per partecipare ai bandi pubblici che soddisfano i CAM (Criteri Ambientali Minimi). Siamo in un'epoca in cui il mercato punta su prodotti che valorizzano sostenibilità ed economia circolare. E a questi aspetti risponde eco.build, una gamma verificata e certificata LCA ed EPD che valorizza le materie prime seconde e al tempo stesso aiuta a contenere il riscaldamento globale, mantenendo elevati standard qualitativi come da norme Tecniche per le Costruzioni D.M.17/01/2018.


Oltre a elevare gli standard di sostenibilità dei progetti, eco.build consente di rispondere alle richieste della committenza alla ricerca di calcestruzzi green con contenuto minimo di riciclato in grado di soddisfare i requisiti CAM (5%) o con proposte Tailor Made realizzate secondo le valutazioni specifiche del progetto e della percentuale massima di riciclato raggiungibile. Indicata sia per applicazioni strutturali (strutture in genere, fondazioni, solai, pilastri, muri) che per applicazioni non strutturali (getti di livellamento, pulizia e riempimento), la gamma offre diversi vantaggi, diretti e indiretti, come l'acquisizione di punteggi (CAM/LEED, etc.) e la promozione dello sviluppo dell’economia circolare. Il tutto massimizzando l'impiego di materiali locali entro un raggio di 150 km dall'origine alla sua lavorazione.


Quali sono i vantaggi ambientali dei prodotti della gamma eco.build?

a)    riducono l'impatto sul potenziale del riscaldamento globale (GWP100)
b)    massimizzano l'uso di materie prime seconde
c)    massimizzano l'impiego di materiali locali

Calcestruzzi accompagna la fornitura dei prodotti eco.build con una specifica  Environmental Product Declaration (EPD) al fine di comunicare in modo trasparente gli impatti dei propri prodotti e di consentire una loro valutazione nell’ambito dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) per le gare di appalto pubbliche e negli schemi di rating per la valutazione della sostenibilità delle costruzioni: LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), GBC Italia, ITACA e BREAAM.

Per maggiori info www.calcestruzzi.it

Continua a Leggere »
Vai
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.