Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah
Oro

GBC Historic Building®
Punteggio: 65/110 punti
Luogo: Ferrara
Tipologia: Museo
--

Soci coinvolti:

                     

Descrizione del progetto
L’applicazione del protocollo GBC Historic Building® redatto da Green Building Council Italia rappresenta una novità mondiale, certificando il livello di sostenibilità ambientale degli interventi di recupero e riqualificazione degli edifici storici esistenti. La Committenza pubblica, in questo caso il Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali, ha premiato ed ha valorizzato la certificazione dell’edificio storico, tutelato, secondo il protocollo GBC Historic Building rappresentando un esempio virtuoso da imitare e replicare su tutto il patrimonio storico tutelato, densamente presente nel patrimonio edilizio esistente italiano. Da luogo di espiazione come edificio carcerario, il progetto si apre alla trasformazione, inserendo elementi di innovazione pur conservandone la spazialità interna, in un percorso dialogante tra conservazione ed innovazione. La pratica del Restauro Architettonico, già di per sé espressione profonda di valori di sostenibilità ambientale, ne ha saggiato la consistenza varcando i limiti “tradizionali” della disciplina integrandosi con tematiche altre di comfort ambientale, di efficienza energetica e di gestione ambientale del cantiere e di relazione con il sito circostante integrando in maniera virtuosa e con approccio realmente olistico il percorso progettuale.

Aspetti di sostenibilità
I paradigmi della sostenibilità del protocollo GBC Historic Building® si sono materializzati nell’efficientamento ambientale del cantiere con particolare attenzione all’intorno, all’ottimizzazione energetica degli impianti con un sistema di controllo e di automazione degli sistemi con monitoraggi degli stessi in tempo quasi reale. Particolare attenzione è stata rivolta alla qualità dell’aria interna sia come filtrazione e portata della stessa ma anche come anche nell’uso di finiture a base principalmente  minerale o nel caso di materiali a base organica con caratteristiche basso emissive. L’uso della risorsa idrica è stata salvaguardata ed attentamente controllata nei consumi.

TEAM DI PROGETTO
Committenza:
 MiBAC Segretariato Emilia Romagna
Coordinatore sostenibilità: Arch. Andrea Valentini con COAF srl
Coordinamento generale RUP: Arch. Carla Di Francesco, Mibact e Arch. Rita Berton, Mibact Venezia
Commissioning Authority: Ing. Andrea Perucca
Organismo di Verifica Accreditato: RINA Services SpA, TÜV Italia
Progetto architettonico: SCAPE Roma
Progetto strutture: Studio ARCO Bologna
Direzione Lavori: Ing. Angela Ugatti, Provincia di Ferrara e Ing. Alberto Lionello, Mibact Venezia
Progetto impianti meccanici: Studio ARCO Bologna
Progetto impianti elettrici: Studio ARCO Bologna
Impresa di costruzioni: Edilfrair spa, COAF srl
Energy Modelling: R2M Solution, COAF srl

Foto: © arch. Lorenzo Bartoli

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.