/documents/20182/48686/convegno_wgbcw_chapter+sicilia_img+social.jpg/14978eea-e68d-4a1f-8db5-2a77b9d337e1?t=1506325998030
25 set 2017

Edifici a emissioni zero entro il 2050: le esperienze internazionali, nazionali e il ruolo del territorio Sicilia - Convegno Agrigento 30 settembre

Il Chapter Sicilia di Green Building Council Italia in occasione della World Green Building Week organizza un seminario per approfondire le tematiche degli edifici a emissioni zero. 
 

Sabato, 30 settembre 2017 dalle 11.00 alle 13.30
Agrigento, Camera di Commercio, Via Atenea 317


Abstract
|
La firma dell’accordo di Parigi nel dicembre 2015 è riconosciuta come un momento storico della lotta contro il cambiamento climatico. Ha segnato l’inizio della sfida più importante della nostra esistenza (la corsa per frenare le emissioni globali di gas serra in modo che il riscaldamento globale rimanga al di sotto di 2°C) e ha stabilito una chiara sequenza temporale di quanto velocemente il mondo deve cambiare il suo percorso affinché entro il 2050 tutti i principali settori del mercato operino in uno stato di emissioni di carbonio pari a zero. Il settore dell’edilizia è responsabile di circa il 30% del consumo energetico globale e delle relative emissioni, per questo è urgente attivarsi per trovare soluzioni costruttive a impatto zero.


Programma
|
Moderatore: Arch. Angela Maria Giglia

11.00 | Saluti
Dott. Giuseppe Virgilio, Segretario Generale della CCIAA di Agrigento 
Arch. Alfonso Cimino, Presidente Ordine Architetti PPC Agrigento
Ing. Alberto Avenia, Presidente Ordine Ingegneri Agrigento
Geom. Vincenzo Bellavia, Presidente Collegio dei Geometri e dei Geometri laureati Agrigento
Dott. Germano Boccadruti, Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali Agrigento

11.45 | Introduzione al seminario
Arch. Toni Cellura, Segretario Chapter Sicilia del GBC Italia

12.00 | Verso gli edifici a energia netta zero: il PANZEB Italiano
Dott. Ing. Francesco Guarino, Università di Palermo

12.30 | Esperienze internazionali sugli Edifici a energia netta zero (NZEBs)
Prof. Ing. Maurizio Cellura, Comitato Tecnico Scientifico GBC Italia, Università di Palermo

13:00 | Le politiche energetiche nel settore dei beni culturali: l’esperienza CRIM SAFRI
Ing. Roberto Sannasardo, Energy Manager Assessorato regionale BBCC Regione Sicilia

13:30 | Conclusioni
Dott. Maurizio Caracci, Commissario ad acta della CCIAA di Agrigento

 

Scarica qui la locandina.

Iscriviti qui.

 

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/37007/55248-WGBC-Blank-Banners-2400x550-1_square.jpg/3880b79b-2c87-452e-9bb1-eed32134f421?t=1500472180365
21 set 2017

World Green Building Week | Campagna formativa straordinaria!

In occasione della World Green Building Week (25 sett - 1 ott), GBC Italia organizza una campagna formativa e informativa sui green building e i sistemi di certificazione attraverso convegni, seminari, workshop e occasioni di networking e dà la possibilità a 100 persone di frequentare un corso di formazione gratuitamente.

Durante la World Green Building Week sarà possibile frequentare uno dei seguenti eventi coordinati da GBC Italia sul territorio italiano. Le prime 20 persone che si presenteranno con il biglietto da visita ai rispettivi segretari dei Chapter regionali di GBC Italia presenti in ognuno di questi appuntamenti, potranno frequentare un corso base completamente gratuito!

 
28 SETTEMBRE  


29 SETTEMBRE


30 SETTEMBRE

 

Inoltre le prime 20 persone che scriveranno a formazione@gbcitalia.org una email con oggetto “Our Hero Is Zero“ insieme a uno slogan per promuovere gli Edifici a Emissioni Zero, potranno frequentare gratuitamente il corso base di introduzione ai green building e ai sistemi di certificazione LEED/GBC.

Per ulteriori informazioni: comunicazione@gbcitalia.org

Continua a Leggere »


 /documents/20182/48686/MG_3562.jpg/e3b007fe-f060-4c12-86e5-92c31b0f0dcd?t=1505986855250
21 set 2017

Il protocollo energetico ambientale LEED - 24 ottobre, Vicenza

L’Ordine degli Ingegneri e il Collegio degli Ingegneri della Provincia di Vicenza organizzano insieme a GBC Italia il convegno "Il protocollo energetico ambientale LEED", che si terrà al 24 ottobre 2017 alle ore 15.00 al Palazzo Bonin Longare (Corso Palladio a Vicenza), e darà diritto all'ottenimento di 3 crediti formativi per gli Ingegneri.

 

Tra i relatori saranno presenti Mauro Roglieri (Segretario del Chapter Veneto-Friuli Venezia Giulia di GBC Italia), Andrea Fornasiero (Membro del comitato tecnico di USGBC e Presidente Comitato Std GBC Italia) Marco Caffi (Direttore GBC Italia), Michele Milan (Ecam Ricert -socio GBC Italia), Andrea Serri (Confindustria Ceramiche - socio GBC Italia), Claudio Pozza (Impresa Pozza Matteo & C - socio GBC Italia).

 

ABSTRACT
Il protocollo LEED è un programma di certificazione volontaria che può essere applicato a qualsiasi tipo di edificio sia in ambito residenziale che terziario ed approfondisce tutte le tematiche costruttive lungo l’intero ciclo di vita dell’edificio. Gli ambiti di certificazione spaziano dalla scelta del sito, ovvero dall’integrazione urbanistica con il tessuto sociale esistente (piste ciclabili, accesso ai servizi, inquinamento del terreno, preservazione di flora e fauna, …) alle prestazioni energetiche, alla riduzione dei consumi idrici, alla scelta di materiali ecologici ed al loro riutilizzo, al miglioramento della qualità ambientale degli spazi interni.

 

Come partecipare:

Per l’adesione al convegno, per gli iscritti all’Ordine degli Ingegneri, è indispensabile la preventiva iscrizione mediante il portale www.isiformazione.it.
Per effettuare la registrazione della presenza sarà necessario esibire la tessera sanitaria.

Scarica qui il programma.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/48686/OBJ00004.JPG/9ed9d20c-fc89-47ca-ad50-3eccc15cb18d?t=1505915054955
20 set 2017

InArSind Brescia - Corso LEED

InArSind Brescia organizza in collaborazione con InArSind Nazionale e con il contributo scientifico di Green Building Council il corso LEED in 3 moduli.

Scarica qui la scheda del corso.
Per iscriversi compilare l'apposito modulo e seguire le indicazioni lì riportate.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/48686/d2d381ea91500624c2884d9e77b283a3.jpg/0c03493e-318c-4cc9-aca2-3e68ab859d14?t=1505384980118
13 set 2017

Una soluzione al cambiamento climatico è tutta intorno a noi: edifici a emissioni zero!
Terri Wills, ceo del World GBC, la più grande organizzazione internazionale al mondo attiva per il mercato delle costruzioni sostenibili, enfatizza l’importanza del settore per la riduzione delle emissioni climalteranti e la lotta al cambiamento climatico. 
 
La firma dell'accordo di Parigi nel dicembre 2015 è riconosciuta come un momento storico della lotta contro il cambiamento climatico, perché i leader mondiali si sono impegnati per mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 2 °C globale. La soluzione per questa sfida è tutta intorno a noi: nei pavimenti, nelle pareti e nei tetti dei nostri edifici che proteggono il nostro vivere.
 
Il settore dell'edilizia è responsabile di circa il 30% del consumo energetico e delle relative emissioni globali e, in media, del 50% di tutte le emissioni nelle grandi città. 
 
Ecco perché, insieme a esperti internazionali, il World Green Building Council, di cui GBC Italia è membro established, invita i governi, le imprese e gli individui a impegnarsi per garantire che ogni singolo edificio non produca emissioni entro il 2050. Un futuro in cui tutti gli edifici siano a emissioni pari a zero.
 
Il nostro eroe è zero! – Our Hero is Zero!
 
Gli edifici a emissioni zero sono edifici ad elevata efficienza energetica che sfruttano l’energia rinnovabile prodotta localmente o fuori sito. Per raggiungere gli ambiziosi obiettivi dell’accordo di Parigi, il World GBC ha individuato questi due obiettivi: 
  • tutti i nuovi edifici devono essere a emissioni zero dal 2030
  • il 100% degli edifici deve essere a emissioni zero entro il 2050
Agire sulle nostre case, gli uffici, le fabbriche e le scuole è la soluzione più economica e facile per ridurre le emissioni globali.
 
Cosa possiamo fare?
 
  1. Gli investitori immobiliari possono investire sugli edifici a emissioni zero invece che su quelli a emissioni di combustibili fossili.
  2. Le imprese immobiliari, le committenze e i gestori dovrebbero costruire, possedere e gestire solo edifici a zero emissioni.
  3. Le aziende dovrebbero affittare le proprietà a emissioni zero o quelle con il livello più basso di emissioni disponibili sul mercato, non appena disponibili. 
  4. I governi dovrebbero impegnarsi a ridurre le emissioni degli edifici pubblici e privati sviluppando e applicando specifiche normative (alcuni esempi di caso studio si posso trovare in questa pubblicazione)
  5. Gli individui potrebbero saperne di più sulla necessità di costruire edifici a emissioni zero, educare i propri amici e colleghi e diventare portavoce per la diffusione di edifici pari a zero all’interno della propria comunità. La settimana mondiale dei Green Building (25 settembre- 1 ottobre) è l’occasione ideale per partecipare e farsi coinvolgere (scopri come)

I green building sono fondamentali per la lotta ai cambiamenti climatici, riducono anche i costi di costruzione e rendono le nostre comunità più sane e forti.
 
Costruire un futuro a zero emissioni
 
Secondo un report di USGBC, il settore delle costruzioni sostenibili negli Stati Uniti prevede di generare 303,5 miliardi di dollari di PIL, 3,3 milioni di posti di lavoro e 190,3 miliardi di dollari di salari tra il 2015-2018.
Nel 2014 il settore dell’edilizia sostenibile del Canada ha generato 23, 5 miliardi di dollari del PIL e ha interessato circa 300 mila persone.
Inoltre i green building migliorano anche la nostra salute e benessere, migliorano le nostre funzioni celebrali e la produttività.
I vantaggi dei green building sono evidenti e  già tanto è stato fatto, ma dobbiamo fare di più per creare un mondo dove ogni singolo edificio sia a emissioni zero. Se cominciamo oggi possiamo costruire un mondo migliore domani.

Articolo liberamente tratto dal testo qui pubblicato
Continua a Leggere »
Vai
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.