23 set 2020

Mari (Re Mind/Gbc Italia): insieme per migliorare norme rigenerazione urbana e sostenibilità

Si è attivato oggi 23.9.2020 il Tavolo di Lavoro tra Mit con Re Mind Filiera Immobiliare, presieduta da Paolo Crisafi, cui partecipano anche a GBC ITALIA e OICE, relativo all’ordine del giorno in materia di rigenerazione urbana votato trasversalmente dal Parlamento con parere favorevole del Governo (nella persona del Sottosegretario al Ministro Infrastrutture e Trasporti Salvatore Margiotta).

Durante la riunione Crisafi ha precisato “A seguito di confronto con i principali esperti pubblici e privati si e’ costituto un gruppo di lavoro Re Mind formato dal Consigliere Delegato alla Manifattura Immobiliare Marco Mari (e Vp Gbc Italia), coordinatore, dal Consigliere Delegato per i Rapporti con Roma Capitale (e Presidente Oice) Gabriele Scicolone, dal Consigliere Delegato alle Infrastrutture e alla Difesa, Vittorio Colucci, dal Direttore Area Urbanistica Bruno Barel  e dal Consigliere di Presidenza Massimo Santucci”.
                                                
Il Coordinatore del gruppo di lavoro di Re Mind Filiera Immobiliare Marco Mari (vice presidente GBC Italia) ha fatto presente “ ringrazio il Governo, nella persona del Sottosegretario al Mit Salvatore Margiotta, per la sensibilità dimostrata a trovare soluzione condivise volte a perfezionare il provvedimento appena emanato laddove rischia di fermare le attività piuttosto che semplificare le procedure”. Ha poi chiuso Mari “Com'è noto, fra numerose attività che l'Unione Europea promuove in difesa del clima e dell'ambiente vi è quella dell’edilizia sostenibile progettata e realizzata con protocolli energetico-ambientali (rating system), strumenti concreti che sono definiti e promossi da associazioni no profit denominate GBC (Green Building Council) al pari di GBC Italia, secondo principi di sussidiarietà e inclusività.

Nel merito, operiamo in Re Mind Filiera Immobiliare che promuove, in particolare i protocolli energetico-ambientali della famiglia LEED-GBC ampiamente applicati nel nostro Paese (in pochi anni oltre 16 milioni di metri quadrati di edifici): il protocollo GBC Home” (applicabile a edifici residenziali e piccoli hotel) il protocollo “GBC Condomini” ma sopratutto il protocollo denominato “GBC Historic Building” primo strumento a livello mondiale a coniugare “Heritage & Sustainability”, restauro e riqualificazione sostenibile degli edifici con valenza storico-testimoniale sviluppato ancje in collaborazione con MIBACT”.                     

Scicolone (Oice/Re Mind) ha fatto presente “Sono stati trattati i principali temi della filiera immobiliare al riguardo:
- norme su edilizia e urbanistica
- norme su appalti e cantieri  
- norme su infrastrutture di energie rinnovabili
- norma su Valutazione Impatto Ambientali e Difesa dell'Ambiente.

Su tali argomenti c’è la massima disponibilità mia personale, di Oice e della Filiera Immobiliare Re Mind per migliorare le norme nell’interesse del Paese. Ed è proprio a tal fine che e’stato realizzato un primo documento di discussione frutto dei confronti tra operatori, istituzioni estere, nazionali e locali, forze politiche di governo e di opposizione, e arricchito alla luce dell’incontro odierno Mit/Re Mind Filiera Immobiliare”



22 set 2020

GBC Italia Awards: proclamati i vincitori del costruire sostenibile

Si è tenuto ieri il webinar di premiazione delle eccellenze italiane della sostenibilità. Oltre 100 gli iscritti per conoscere le migliori iniziative di edilizia sostenibile.

In occasione dell’undicesima edizione della World Green Building Week, GBC Italia ha organizzato il webinar di Premiazione dei GBC Italia Awards. La cerimonia si è aperta con una lectio magistralis di Cristina Gamboa, Ceo del World GBC sugli scenari internazionali ed europei del mercato delle costruzioni sostenibili evidenziando che siamo davanti a una grande trasformazione del mercato delle costruzioni dove l’economia circolare, la decarbonizzazione e la salute e il benessere delle persone saranno i nuovi paradigmi di riferimento. Ospite d’eccezione della cerimonia anche Scot Horst, CEO di Arc Skoru, USGBC che ha posto l’attenzione su 4 concetti fondamentali: la passione, i luoghi, le persone e le comunità.

Una celebrazione condotta dal Presidente e dal Vicepresidente di GBC Italia, Giuliano Dall’Ò e Marco Mari, che ha dato evidenza dei lavori e della crescita del movimento green dell’edilizia sotto più fronti, come il numero di candidature ricevute che cresce di anno in anno. 

GBC Italia, tramite il voto dei propri soci, ha proclamato i vincitori dei GBC Italia Awards 2019 per le seguenti categorie di premio:

Leadership in Green Building Design e Performance

Il premio è stato conferito a Ghella SpA per il Ghella Meeting Center che si trova a Roma, certificato LEED Platinum con il punteggio 81/110.

L’intervento riguarda la realizzazione di un volume di collegamento tra due edifici esistenti che ospitano la sede della Ghella S.p.A. L’ampliamento di circa 200 mq offre nuovi spazi per uffici e una sala di rappresentanza multi funzionale. L’innesto appare come una scatola trasparente incastonata tra i due volumi esistenti. Al piano terra ed in copertura un manto erboso restituisce parte del terreno occupato con le nuove volumetrie. Approfondimento del progetto | Foto

“Ringrazio GBC Italia per questo riconoscimento. In Ghella siamo orgogliosi della nostra sede centrale. Il nostro Ghella Meeting Center è un portento architettonico e ingegneristico incastonato tra due edifici brutalisti. Un esempio di sostenibilità che non avrebbe potuto esistere senza le tecnologie più avanzate e un processo di sviluppo interamente eseguito in BIM. Abbiamo ottenuto la prima certificazione LEED Platinum V4 in Italia e per questo devo ringraziare lo studio Spaini Architetti Associati e Sinergi Consulting. Penso che il futuro delle città storiche passi proprio dai piccoli sforzi collettivi, grazie a una visione che superi l’interesse del breve periodo e raccolga la sfida di lasciare un futuro migliore alle generazioni future.” dichiara Matteo d’Aloja, Head of External Relations & Communications in Ghella

Leadership di Impresa e Sostenibilità

In questa categoria hanno vinto a pari merito Italcementi e Colorificio MP.

Il core business di Italcementi è rappresentato dalla produzione e commercializzazione di cemento e – attraverso la controllata Calcestruzzi – di calcestruzzo preconfezionato e aggregati. Da oltre 150 anni, Italcementi rappresenta la storia ed il futuro del cemento in Italia. Approfondimento

“Italcementi è orgogliosa di essere stata indicata come vincitrice del GBC Italia Awards “Leadership d’Impresa e Sostenibilità – ha sostenuto Giovanni Pinto, Direzione Tecnologie e Qualità di Italcementi - Il riconoscimento premia l’impegno che da sempre caratterizza Italcementi sui temi dello sviluppo sostenibile. La sostenibilità è sempre più l’orizzonte del modo di fare impresa, con l’obiettivo di creare valore a favore delle attuali e delle prossime generazioni.”

Colorificio MP, socio GBC dal 2013, opera nel settore delle pitture e rivestimenti per l’edilizia da oltre 50 anni. L’ obiettivo è quello di offrire al mercato prodotti innovativi in grado di accrescere il benessere delle persone nel pieno rispetto dell'uomo e della natura. Approfondimento

“Obiettivo di Colorificio MP è innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e sociale, tutela della salute. Le nuove generazioni sono il presente ed il futuro, per questo abbiamo costantemente attivi stage e tirocini di studenti di Scuole Superiori ed Universitari. Dal 1969 COLORIFICIO MP ha basato la propria attività sulla ricerca e sviluppo di prodotti attenti alla qualità, indirizzati alla bioarchitettura, al restauro conservativo degli edifici, al design engineering innovativo, studiati sulle esigenze del mercato, tramite servizi qualificati, pensati per un abitare sano, confortevole, creativo e duraturo.” Ha detto Fabrizio Moretti, CEO Colorificio MP.

Premio Mario Zoccatelli: Leadership in Green Building nel settore pubblico

Anche per questa categoria vincono ex aequo il Comune di Pesaro candidato dal socio Lungomare con il progetto: “Pesaro: città amica dell’ambiente” e il MiBACT candidato dal socio COAF con il progetto del “MEIS - il Museo nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah” a Ferrara, certificato GBC Historic Building® Oro.

La strategia promossa dal Comune di Pesaro è finalizzata a promuovere una edilizia sostenibile con l’intento di coinvolgere sia i cittadini per aumentare la consapevolezza della lotta ai cambiamenti climatici. Approfondimento Pesaro Città Amica dell’Ambiente

“Siamo molto orgogliosi di ricevere questo riconoscimento che ci inserisce tra le eccellenze italiane della sostenibilità. La città sta investendo molto sul tema dell’edilizia sostenibile e dell’efficientamento energetico. Proprio poche settimane fa a Pesaro è stata inaugurata una nuova scuola media: un edificio tra i più all’avanguardia d’Italia, al top dell’efficientamento energetico. Una struttura a bassissimo impatto ambientale, determinato dalla scelta di materiali naturali, pensata anche per il benessere dei suoi occupanti: corpo docenti e ausiliari, studenti e cittadini tutti. Come Amministrazione comunale, negli ultimi anni abbiamo favorito cittadini e imprese che guardano ad un’edilizia più responsabile e sostenibile.” Ha dichiarato Matteo Ricci, Sindaco del Comune di Pesaro.

Il MEIS nasce da dei lavori di recupero e riqualificazione dell’edificio destinato a Ex Carceri da adibire a mostre temporanee, centro di documentazione e ricerca ed aule didattiche per bambini con l’applicazione del protocollo GBC Historic Building. Approfondimento MEIS

“Abbiamo appreso con grande piacere la notizia del premio riservato al progetto del MEIS. Consideriamo questo riconoscimento come un primo passo sul tema del rapporto tra sostenibilità e tutela del patrimonio culturale che apre orizzonti di portata eccezionale. Sta crescendo una nuova sensibilità verso un modello di sviluppo che coniughi modernità e passato ed è innegabile, soprattutto per il nostro Paese che custodisce un’eredità culturale fondamentale per la crescita delle persone, che la qualità della vita nei grandi agglomerati come nei piccoli centri, dipenderà molto da come verranno conciliati questi due aspetti. E’ una missione che ci vede impegnati come Ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo in prima linea ed il progetto del MEIS ne rappresenta forse la prima tangibile testimonianza.” Ha dichiarato Corrado Azzolini Segretario Regionale per l’Emilia Romagna, Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali e per il Turismo.

Premio Mirna Terenziani

Questo premio, dedicato alle donne della comunità di Green Building Council Italia è stato assegnato a Carola Arrivas Bajardi proposta dal Consorzio EcoDomus con il progetto “Women in Green: quando le donne sanno fare la differenza” che riguarda una riqualificazione energetico ambientale a Palermo. Approfondimento del progetto

"Sono molto felice di ricevere questo riconoscimento perché mi fa sentire partecipe del cambiamento paradigmatico della nostra epoca. – sostiene Carola Arrivas Bajardi vincitrice – Mi occupo di sostenibilità ambientale da tanti anni ed oggi per me questo premio rappresenta un importante incoraggiamento a proseguire su questa strada. Dedico questo premio a tutte le donne che come me si impegnano con passione nella propria professione, non a caso il raggiungimento dell'uguaglianza di genere e l'empowerment di tutte le donne è uno dei 17 obiettivi dell'agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile"

Premio Chapter dell’Anno

A differenza dei precedenti premi che sono il risultato della votazione dei soci, questo premio viene assegnato dal Consiglio di Indirizzo di GBC Italia composto da 24 membri che ha conferito il Premio di Chapter dell’anno al Chapter Piemonte perché con professionalità e competenza ha promosso GBC Italia con iniziative che sono diventate importanti occasioni per coinvolgere tutti gli attori, pubblici e privati che operano nel green building. Il premio è andato dunque al segretario Massimiliano Fadin che presiede il Chapter Piemonte dal 2012. “Con grande soddisfazione accolgo questa premiazione. In questi anni l’impegno profuso ha avuto come obiettivo aumentare la sensibilità in materia di edilizia sostenibile certificata, mettendo a disposizione con entusiasmo quanto realizzato sia nelle scuole che nei luoghi di lavoro – ha affermato Fadin - Abbiamo erogato corsi, organizzato convegni ed eventi indirizzati a progettisti, imprese e alla pubblica amministrazione. Ringrazio il Green Building Council Italia per questo importante riconoscimento, i miei soci, in particolar modo il mio Vice Lorenzo Balsamelli per la dedizione e l’impegno volti al raggiungimento dei nostri risultati. Ad majora!

È possibile vedere la registrazione delle cerimonia di premiazione a questo link. Clicca qui per scoprire tutti i candidati. 



22 set 2020

L’impegno di Quality Net per la community della sostenibilità di GBC Italia

Il concetto di sostenibilità è noto a tutti, ne abbiamo sentito parlare su più fronti, ed è ormai argomento di pubblico dominio. Il nostro benessere e la nostra vita futura dipendono da quanto riusciremo ad essere sostenibili oggi, e su questo pochi dissentono.

È un tema di un’importanza fondamentale, che deve essere presente e permeare in modo trasversale in tutti i settori. Anche su questo l’accordo è generalizzato.

Quello che è più arduo è far diventare pratica comune la sostenibilità. Anche qui, come in ogni ambito, ci sono validissime realtà che l’hanno scelta come driver e che hanno adottato processi e materiali green. La sostenibilità e le sue buone pratiche vanno però documentate e attestate in modo corretto, solo così possono essere delle leve di mercato eccezionali per le aziende italiane.

QualityNet è una società di servizi specializzata nell'offrire consulenza per l'ottenimento di certificazioni e attestazioni soprattutto nell’ambito Green, aiutando le aziende ad essere pronte e competitive su questi fronti, evitando il cosiddetto Greenwashing.

Da oltre 10 anni infatti supporta le aziende ad essere più competitive sui mercati nazionali e internazionali, partendo da analisi di posizionamento su quelli da aggredire, per poi aiutarle ad ottenere le conformità richieste, siano esse aziendali (es. ISO 45001, ISO 14001, ISO 9001, SA 8000, ISO 50001…), di prodotto (es.  CE, UL/CSA, FSC/PEFC, GOTS, GRS, BRC-IOP, IFS, WRAS, EAC, SABER, LCA/EPD, LWG, GREENGUARD, CRADLE TO CRADLE, ISO 14021, BLUE ANGEL, Remade in Italy, CAM….), volontarie e/o obbligatorie. Operano nel settore dei protocolli di green building (LEED, BREEAM, WELL…) offrendo servizi di "mappatura" di prodotti dal 2010, mentre dal 2015 è capogruppo (primi in Italia con FSC) per le certificazioni forestali a marchio FSC/PEFC. Nel 2016 ha creato un portale avente l'obiettivo di raggruppare e valorizzare aziende in possesso di oggettive performances ambientali.

È socio di FSC Italia e dal 2010 è socio ordinario di GBC Italia. Ha sempre creduto e sostenuto l’associazione come veicolo e volano di sviluppo sostenibile della filiera dell’edilizia. Ha sempre creduto nell’associazione stessa, partecipando attivamente ai gruppi di lavoro, ai comitati e alle sezioni territoriali, candidando la propria referente dell’area Sostenibilità come Consigliere prima e Segretario poi del Chapter Veneto-Friuli Venezia Giulia. Dal 2018 siamo soci della RIR (Rete Innovativa Regionale) - Venetian Green Building Cluster. Dal 2020 è la sede del Chapter Veneto-Friuli Venezia Giulia.

QualityNet crede fortemente nella partecipazione attiva, e lo ha dimostrato mettendo a disposizione le proprie competenze, convinti che solo la forza di una community positiva come quella di GBC Italia possa accompagnare la filiera dell’edilizia nel cambiamento di paradigma verso la sostenibilità.



21 set 2020

Il percorso di sostenibilità di ADR

ADR, divenuto socio di GBC Italia nel 2020, si caratterizza come azienda che tra i sui principali obiettivi ha il rispetto costante dell’ambiente e l’adozione delle migliori best practices per la pianificazione, progettazione, costruzione e gestione delle infrastrutture.

Il percorso di sostenibilità ormai intrapreso a livello aziendale si è potuto calare in tutte le aree di business e staff, con ottimi risultati: gli indicatori ambientali nell’utilizzo delle risorse, energia, acqua rifiuti migliorano costantemente, grazie ad una totale condivisione non solo tra i colleghi ADR ma anche con tutta la “airport community”.

Gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino sono delle vere e proprie “comunità” dove si possono proporre e sperimentare una serie di iniziative “green” secondo un percorso di condivisione che porta a coinvolgere aziende, operatori, Enti di Stato e utenti in modo virtuoso e soddisfacente.

L’impegno nel portare avanti questi valori va di pari passao all'applicazione dei principi del mondo LEED su iniziative infrastrutturali strategiche, quali:

  • Terminal aviazione generale
  • Nuovo Molo A
  • Asilo nido aziendale
  • Cerimoniale di Stato
  • Business City- Hubtown
     

dove, per ciascuna struttura, sono state pianificate e progettate specifiche caratteristiche che renderanno tali edifici semplici, fruibili, virtuosi e sostenibili. Clicca qui per saperne di più.

Il percorso intrapreso è fondamentale per continuare a migliorare attraverso lo scambio con la comunità di GBC Italia e tutti gli attori Istituzionali e Privati che sono coinvolti.

 



21 set 2020

Restoration Week 2020

Prende il via oggi la Restoration Week 2020, una settimana di attività e incontri dedicati alle eccellenze del restauro italiano.

Dal 21 al 25 settembre 2020 potrete essere protagonisti del primo evento in diretta streaming, dedicato al Restauro Made in Italy: ogni giorno sarà possibile seguire le visite ai cantieri di restauro e convegni, raccontati direttamente dai progettisti e dalle soprintendenze di competenza, trasmessi in live streaming e ad una platea di professionisti italiani ed esteri.

Scopri il programma completo qui: www.restorationweek.it