Progetto vincitore dei GBC Italia Awards
Prysmian New Headquarter

Platinum

LEED Italia NC 2009 
Punteggio: 85/110 punti
Luogo: Via Chiese 6, 20126 Milano (MI)
Tipologia: edificio per uffici
--
Soci coinvolti:

   |      |      |   

Descrizione del progetto

Il nuovo Headquarter Prysmian a Milano è un edificio complesso con un’immagine semplice realizzato attraverso la trasformazione di un edificio industriale che è stato completamente demolito e poi totalmente riciclato. Della fabbrica precedente il nuovo complesso ne ricalca la geometria ma la rielabora in funzione delle nuove esigenze, riutilizza le vecchie fondazioni senza scavi aggiuntivi soprattutto riusa il sedime senza consumare suolo vergine e nel contempo contribuisce a ricucire il tessuto urbano degradato. Un edificio green che ha elevati standard di confort ambientale legati alla qualità degli spazi caratterizzati dalla presenza delle due grandi serre bioclimatiche, che raggiunge elevate prestazioni energetiche in grado di ridurre i consumi grazie anche alle falde fotovoltaiche dei tetti ed al sistema di schermature solari che segue tutti i principi legati alla sostenibilità ambientale che ha ottenuto i massimi punteggi del protocollo LEED NC 2009.

Aspetti di sostenibilità

Durante tutta la fase di progettazione sono stati adottate simulazioni energetiche e di daylight per ricercare la migliore soluzione in termini di prestazione facciata vetrata, tipologia di produzione dei fluidi primari e tipologia di UTA, sistema di recupero calore. Tale metodologia progettuale, che si basa sui principi della Integrative Design è proseguita anche durante la fase di Costruzione. L’edificio ha ottenuto un risparmio di energia primaria, calcolato secondo il metodo ASHRAE 90.1-2009, pari 44% rispetto alla stima dei consumi di energia primaria dell’edificio di riferimento anch’esso definito dalla norma ASHRAE 90.1. Per la simulazione energetica è stato utilizzato per la prima volta in Italia il DES (District Energy System Guidance) per gli impianti connessi a reti di teleriscaldamento valutando l’efficienza del sistema di produzione e distribuzione dei fluidi a partire dalla centrale di produzione della municipalizzata A2A.

L’architetto ha voluto dare agli occupanti dell’edificio un elevato comfort visivo privilegiando gli apporti di luce naturale durante le ore diurne. Il progetto dell’edificio prevede la presenza di due grandi serre bioclimatiche dotate di schermatura con pannelli fotovoltaici in copertura per le falde rivolte a sud e sistema composto da brise-soleil mobili e tende interne, anch’esse mobili, per permettere il massimo controllo della luce naturale sia per gli occupanti delle serre ma anche delle porzioni di edificio che si affacciano all’interno delle serre stesse. Le facciate vetrate esposte a sud sono dotate di brise-soleil esterni fissi, per schermare la radiazione solare diretta e di tende a rullo interne per controllare l’abbagliamento dovuto ad eccesso di luce naturale.

TEAM DI PROGETTO
Committenza: Prysmian S.p.A. 
Progetto architettonico: Maurizio Varratta Architetto
Progetto strutture: SCE Project SRL 
Progetto impianti: Manens-Tifs SpA
Progetto impianti elettrici: Manens-Tifs SpA
Consulenza LEED per General Contractor: L22 SpA
Direzione Lavori: Tekne SpA
LEED AP (Design e Construction): Fabio Viero, Manens-Tifs SpA
Lighting Design: Manens-Tifs SpA
Commissioning Authority: Manens-Tifs SpA

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.