#ActOnClimate

Anche quest’anno come tutti gli anni, torna a settembre la campagna mondiale per sensibilizzare le persone verso un ambiente costruito più sostenibile. Quest'anno, la World Green Building Week, giunta alla decima edizione, chiede a tutti di Agire per il Clima - #ActOn Climate

Che cos’è la world Green Building Week?
La World Green Building Week (21-25 settembre 2020) è una campagna annuale che promuove e sensibilizza tutti per avere edifici più sostenibili. La settimana è promossa dal World Green Building Council e la rete di 70 Green Building Council con i loro 37.000 membri e partner aziendali. Insieme al movimento mondiale del World Green Building Council, noi di GBC Italia chiediamo al settore edile, ai decisori politici e ai governi di adottare misure urgenti per realizzare edifici a emissioni zero.

Perché abbiamo bisogno di Agire per il Clima? #ActOnClimate
Gli edifici e le costruzioni sono responsabili del 39% delle emissioni globali climalteranti legate all'energia.
Ora è il momento di affrontare la crisi climatica. I paesi di tutto il mondo stanno dichiarando l’emergenza climatica e la consapevolezza e la responsabilità del settore sono ai massimi storici. Con le aziende leader che dimostrano come ottenere l’azzeramento delle emissioni climalteranti, i governi devono intensificare e andare oltre per realizzare edifici migliori per tutti, ovunque.

Cosa si farà nella World Green Building Week?
Per cinque giorni, la rete dei GBC del World Green Building Council presenterà esempi di leadership globale nel settore. Forniremo una voce coordinata e collettiva del settore per dimostrare la leadership esistente nel movimento dei green building e chiederemo una regolamentazione più audace e ambiziosa per facilitare queste soluzioni.



 /documents/20182/1753411/gbc-italia-news-remtech.jpg/134721ad-81d3-4c9e-8a03-68c6bea13b47?t=1599813714331
11 set 2020

GBC Italia e la World Green Building Week a RemTech Expo digital edition

Quest’anno RemTech Expo, appuntamento internazionale sui temi delle bonifiche, coste, dissesto, clima, sismica, rigenerazione urbana, industria sostenibile, sarà interamente digitale.

Remtech digital edition (21-25 settembre) si presenta come la prima piattaforma mondiale dedicata ai temi della tutela e dello sviluppo sostenibile del territorio. Uno strumento nuovo e innovativo che migliora la partecipazione della Comunità con un nuovo modo di agire e di comunicazione.

Questa particolare edizione, grazie anche all’importante contributo di GBC Italia e dei suoi soci, aderisce alla World Green Building Week, la settimana mondiale per l’edilizia sostenibile, che quest’anno chiede a tutti di Agire per il Clima - #ActOn Climate. Scopri di più.

Qui di seguito elenchiamo gli appuntamenti che vedono il nostro diretto contributo all’interno del programma:

  • Green Deal e Rigenerazione Urbana. Abitare un pianeta in modo resiliente, sostenibile e salubre. 4 CFP per architetti [clicca qui]
  • Edilizia e Infrastrutture sostenibili, esperienze nazionali [clicca qui]
  • Il futuro delle città europee: Rigenerazione Urbana e Recovery Fund [clicca qui]
  • Ricerca, Sviluppo e Tecnologie nelle infrastrutture e nelle costruzioni dell’Italia del futuro [clicca qui]
  • Edilizia sostenibile: nuove opportunità dai rifiuti. Dal “Deposito preliminare alla raccolta” ai “Sistemi collettivi” [clicca qui]
  • Green Deal e Rigenerazione Urbana. Abitare un pianeta in modo resiliente, sostenibile e salubre [clicca qui]
  • Il Decreto Rilancio e le opportunità del sisma ed ecobonus per la rigenerazione urbana [clicca qui]
  • Sustainable Building and Infrastructure – international experience [clicca qui]
  • La futura identità delle città 4.0 in epoca post Covid-19: torna l’uomo al centro del processo urbano. 4 CFP per architetti [clicca qui]
  • Criteri Ambientali Minimi per l’Edilizia: specializzazione al restauro [clicca qui]
  • Acqua ed Economia [clicca qui]
  • Ricostruzione post sisma: la carta della ricostruzione [clicca qui]

 

Oltre al programma di conferenze, nello spazio virtuale dell'expo, GBC Italia sarà a disposizione con una propria chat room per rispondere a domande o programmare nuovi incontri.

Per maggiori informazioni: www.remtechexpodigitaledition.it

Per scoprire quali eventi prevedono il rilascio dei crediti formativi clicca qui.

Per pre-registrarsi all'evento clicca qui.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1600112/WGBW+sito.jpg/51841090-a616-4293-94af-6a613f7b23a1?t=1591708799895
09 giu 2020

Ritorna la World Green Building Week (21-25 settembre 2020)

Anche quest’anno come tutti gli anni, torna a settembre la campagna mondiale per sensibilizzare le persone verso un ambiente costruito più sostenibile.

Quest'anno, la World Green Building Week, giunta alla decima edizione, chiede a tutti di Agire per il Clima: #ActOnClimate.

Come?

Insieme al movimento mondiale del World Green Building Council, noi di GBC Italia chiediamo al settore edile, ai decisori politici e ai governi di adottare misure urgenti per realizzare edifici a emissioni zero. Chiediamo anche di far risaltare e premiare le migliori pratiche di quei leader che stanno già intervenendo per dimostrare dove, perché e come si raggiungono questi obiettivi. È tempo di portare queste soluzioni su scala e l'industria è pronta a fornirle.

La nostra campagna #ActOnClimate è triplice:

  • per le comunità: gli edifici a emissioni zero favoriscono un ambiente costruito più sano e più sostenibile, creando comunità floride e resilienti.
  • per il pianeta: gli edifici rappresentano oltre un terzo delle emissioni globali climalternati. Oggi è fondamentale dare la priorità agli edifici a emissioni zero per proteggere il nostro pianeta e le generazioni future.
  • per l’economia: investire in edifici nuovi ed esistenti affinché diventino a emissioni zero, oggi può stimolare l'innovazione, attivare le catene di approvvigionamento e creare nuovi posti di lavoro.
     

Perché abbiamo bisogno di Agire per il Clima? #ActOnClimate
Gli edifici e le costruzioni sono responsabili del 39% delle emissioni globali climalteranti legate all'energia. Ora è il momento di affrontare la crisi climatica. I paesi di tutto il mondo stanno dichiarando l’emergenza climatica e la consapevolezza e la responsabilità del settore sono ai massimi storici. Con le aziende leader che dimostrano come ottenere l’azzeramento delle emissioni climalteranti, i governi devono intensificare e andare oltre per realizzare edifici migliori per tutti, ovunque.

Cosa si farà nella World Green Building Week?
Per cinque giorni, la rete dei GBC del World Green Building Council presenterà esempi di leadership globale nel settore. Forniremo una voce coordinata e collettiva del settore per dimostrare la leadership esistente nel movimento dei green building e chiederemo una regolamentazione più audace e ambiziosa per facilitare queste soluzioni.

Il momento di agire è adesso
Tutti noi abbiamo ruoli chiave da svolgere. Possiamo dare il nostro contributo sia diffondendo il messaggio del progetto Advancing Net Zero su come gli edifici possano contribuire a ridurrre la crisi climatica, sia sostenendo una regolamentazione più coraggiosa a supporto della decarbonizzazione del settore. Le imprese, le organizzazioni e i governi possono agire per decarbonizzare il proprio portfolio e sostenere una più ampia riduzione delle emissioni firmando il: Net Zero Carbon Buildings Commitment. Tutti i livelli di Governo possono intensificare le loro politiche per raggiungere gli obiettivi di azzeramento delle emissioni dei nuovi edifici entro 2030 e dell’interno patrimonio costruito entro il 2050.

Edifici a emissioni zero per le comunità, per il pianeta, per le economie di tutto il mondo. Non importa dove ti trovi, puoi Agire per il Clima ora! #ActOnClimate

Scarica qui la guida su come partecipare alla WGBW2020.
Clicca qui per scoprire tutte le attività legate alla WGBW2020.

Clicca qui per vedere l'edizione 2019.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/873325/WGBW_Social+Media_Square-Main+message.jpg/8fbbf33a-8d70-42f9-ab5b-05af089c0bba?t=1561547578008
30 set 2019

Una settimana per l’edilizia sostenibile

di Giuliano Dall'Ò, Presidente di GBC Italia

La World Green Building Week (23-29 settembre) è una campagna annuale, giunta alla decima edizione, che sensibilizza tutti i cittadini del mondo per un’edilizia più sostenibile.

World Green Building Week 2019

La settimana è stata promossa dal World Green Building Council, la rete di 70 Green Building Council nazionali - composta da 37.000 membri e partner aziendali, di cui GBC Italia ne è componente stabile. La campagna di quest’anno si è concentrata sulla tematica delle emissioni di CO2 in tutte le fasi del ciclo di vita di un edificio, incoraggiando nuove pratiche e nuovi modi di pensare per ridurre le emissioni climalteranti delle costruzioni.

Gli immobili sono infatti responsabili del 39% di tutte le emissioni di CO2 nel mondo, con le emissioni di gestione (dall’energia utilizzata per riscaldare, raffreddare e illuminare gli edifici) che contano per il 28%. Il restante 11% proviene da emissioni di CO2 incorporate, o “iniziali” associate a materiali e processi di costruzione durante l’intero ciclo di vita dell’edificio. Ad oggi, l’attenzione del settore dell’edilizia e delle costruzioni si è rivolta principalmente alle emissioni prodotte durante la fase di costruzione e di quella degli edifici “in uso”. Tuttavia, al fine di decarbonizzare completamente l’ambiente costruito entro il 2050, per mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 1,5 gradi – come dimostrato dalla nuova ricerca svolta dall’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) - il settore dell’edilizia e delle costruzioni deve anche affrontare le emissioni dell’intero ciclo di vita dell’edificio. La transizione verso standard a emissioni nette pari a zero di CO2 richiede un’azione immediata per ottenere maggiore consapevolezza, innovazione, migliori processi per calcolare, tenere traccia e comunicare la CO2 incorporata.

Servono obiettivi di riduzione volontaria dall’industria e l’introduzione di nuove leggi a livello locale, nazionale e regionale. Sono inoltre necessari approcci quali la massimizzazione dell’uso delle risorse esistenti, la promozione della ristrutturazione anziché la demolizione e la ricerca di nuovi modelli commerciali circolari che riducano la dipendenza da materie prime ad alta intensità di CO2.

A tal proposito GBC Italia, con dedicati Gruppi di Lavoro, ha prodotto due position paper che hanno come tema proprio l’Economia Circolare e il Life Cycle Assessment (LCA ) in edilizia, per riflettere sullo stato dell’arte, individuarne criticità e proporre azioni chiave. Generosa energia è stata posta dall’associazione a sostegno della campagna #BuildingLife, per diffondere e generare il più possibile eventi che avessero l’obiettivo di coinvolgere sul tema l’intera filiera delle costruzioni. Il Green Building Council italiano si è distinto nel panorama internazionale per l’abilità nel disseminare e coordinare numerose iniziative che si sono sviluppate su buona parte del territorio nazionale: Roma, Milano, Palermo, Bologna e Vicenza, alcune tra le città che hanno ospitato eventi di diversa natura.

La settimana è stata aperta dal Podcast di GBC Italia che ha proposto l’articolato tema del Life-Cycle Assessment assieme a due importanti esponenti del mondo accademico e scientifico, il professor Maurizio Cellura dell’Università degli Studi di Palermo e la professoressa Monica Lavagna del Politecnico di Milano. La facilità di fruizione dei contenuti ha consentito di raggiungere una vasta platea, informando e formando professionisti del settore, studenti universitari e semplici curiosi. Per dialogare con il territorio si sono sviluppate iniziative di diverso genere: dal TEDx di Mestre dove ci si è interrogati su come risvegliare le città dormienti, ai Tour di edifici e di aree verdi per toccare con mano i risultati di una progettazione e costruzione sostenibile nel rispetto della biodiversità come approccio integrato alla qualità della vita, alla salute pubblica e all’ambiente. Diversi i seminari e i convegni che hanno trattato differenti temi: dalla ricostruzione sostenibile, al valore di una metrica per misurare e garantire la qualità di un immobile green, fino all’approccio Life Cycle Thinking.

La partecipazione attiva, di un pubblico misto, a queste iniziative testimonia come la collettività sia sempre più matura e criticamente consapevole della necessità di interventi urgenti in merito alle tematiche, non più solo energetiche, ma ambientali, climatiche e sociali. Il ruolo delle buone pratiche è fondamentale per contaminare nuove piazze, per dimostrare il successo delle intuizioni e comprendere il margine di miglioramento. GBC Italia con il proprio network si impegna a far sì che gli ambiziosi obiettivi progressivi del 2020, 2030 e 2050, siano uno strumento di evoluzione non solo di una filiera produttiva, ma anche di un nuovo modo di pensare al nostro pianeta. 

Per ulteriori informazioni sulla campagna appena conclusasi visita la pagina dedicata sul nostro portale: clicca qui.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1033019/gbc-news-tour-ghella.jpg/5488c60e-9a57-4c96-98cf-744f30c781f1?t=1569427382912
25 set 2019

Tour guidato al Ghella Meeting Center

In esclusiva per la World Green Building Week 2019, venerdì 27 settembre sarà possibile visitare il Ghella Meeting Center, tramite un tour guidato organizzato dal Chapter Lazio

Sarà quindi possibile scoprire da vicino quello che è il primo progetto certificato LEED v4 Platinum in Italia

ISCRIZIONI QUI

Ecco il programma completo:

16.00   Accoglienza

Saluto di benvenuto da parte di Ghella Spa

Introduzione ai protocolli di certificazione LEED
Francesco Bedeschi - Segretario Chapter Lazio GBC Italia

Presentazione del progetto Ghella Meeting Center
Filippo Spaini - Spaini Architetti Associati

Approfondimento tecnico e progetto impiantistico
Saverio Andreani - Sequas Ingegneria

Tour guidato della sede e illustrazione delle strategie di sostenibilità
Matteo d’Aloja - Ghella Spa

17.30   Conclusione

Scarica la locandina dell'evento: clicca qui.

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1033019/gbc-news-report-world-gbc-embodied-carbon.jpg/6e9da8ea-c058-4cc3-af48-220d5c56e214?t=1569249408098
23 set 2019

Nuovo report del World GBC: il settore delle costruzioni può azzerare le emissioni entro il 2050

Con il supporto di oltre 80 organizzazioni, il nuovo rapporto del World Green Building Council descrive le azioni per rivoluzionare gli edifici e il settore delle costruzioni verso un futuro a emissioni zero, attraverso l'eliminazione delle emissioni incorporate.

Nell'ambito della decima edizione della World Green Building Week, il World Green Building Council (World GBC) ha lanciato una nuova audace visione su come gli edifici e le infrastrutture in tutto il mondo possano contribuire a ridurre le emissioni globali di carbonio al 2050.

Gli edifici e il settore dell’edilizia infatti sono responsabili del 39% di tutte le emissioni di CO2 nel mondo, con le emissioni di gestione (dall'energia utilizzata per riscaldare, raffreddare e illuminare gli edifici) che contano per il 28%. Il restante 11% proviene da emissioni di CO2 incorporate, o "iniziali" associate a materiali e processi di costruzione durante l'intero ciclo di vita dell'edificio.

La visione proposta nel rapporto prevede specifici target al 2030 e al 2050:  entro il 2030, tutti i nuovi edifici, le infrastrutture  e le riqualificazioni emetterano il 40% in meno di CO2 incorporata con riduzioni significative delle emissioni derivanti dai materiali e dalla fase di costruzione e tutti i nuovi edifici azzerino le emissioni di CO2 in fase d'uso; entro il 2050, tutti i nuovi edifici, le infrastrutture  e le riqualificazioni azzereranno le emissioni di carbonio incorporate e tutti gli edifici, incluso il patrimonio edilizio esistente, azzereranno le emissioni di carbonio in fase d'uso.

Il rapporto "Bringing embodied carbon upfront" propone questo ambizioso obiettivo insieme alle linee guida per accelerare l'azione immediata dell'intera fliera delle costruzioni. Questa visione è sostenuta da rappresentanti di società di costruzioni e sviluppo immobiliare, istituzioni finanziarie, reti di città e governi, nonché da rappresentanti del settore del cemento, dell'acciaio, del legno e molti altri, tra cui: HeidelbergCement, Skanska, Stora Enso, Google e il governo finlandese.

Il rapporto si prefigge di affrontare la sfida delle emissioni di anidride carbonica incorporate con un linguaggio semplice e condiviso per impostare una definizione costruita sul consenso.

Le emissioni di CO2 incorporate sono state trascurate in passato ma, come dimostrato dalla nuova ricerca svolta dall'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), raggiungere drastici tagli di tutte le emissioni di CO2 nel prossimo decennio è fondamentale per mantenere l'innalzamento della temperatura globale al di sotto di 1,5°C. Affrontare le emissioni nella fase iniziale (pre-uso) degli edifici è quindi cruciale per combattere il cambiamento climatico, poiché si prevede che con le nuove costruzioni il patrimonio edilizio mondiale raddoppierà entro il 2060, causando un grave aumento delle emissioni. Pertanto, il nuovo rapporto chiede un'azione coordinata da parte di tutto il settore per cambiare drasticamente il modo in cui gli edifici sono progettati, costruiti, usati e decostruiti.

Il World GBC presenta un chiaro percorso di azioni che designer, investitori, produttori, governo, ONG e ricercatori lungo l'intera filiera possono intraprendere per accelerare la decarbonizzazione, affrontare le attuali barriere del mercato e sviluppare soluzioni alternative a basse emissioni di CO2. Tuttavia, il rapporto avverte che il cambiamento non avverrà a meno che non vi sia un reale cambiamento nel modo in cui l'industria lavora insieme per consentire una trasformazione del mercato.

La transizione verso standard a emissioni nette pari a zero di CO2 richiede un'azione immediata per ottenere maggiore consapevolezza, innovazione, migliori processi per calcolare, tenere traccia e comunicare la CO2 incorporata. Servono obiettivi di riduzione volontaria dall'industria e l’introduzione di nuove leggi a livello locale, nazionale e regionale. Sono inoltre necessari approcci quali la massimizzazione dell'uso delle risorse esistenti, la promozione della ristrutturazione anziché la demolizione e la ricerca di nuovi modelli commerciali circolari che riducano la dipendenza da materie prime ad alta intensità di CO2. Per dare il via alla collaborazione intersettoriale, il WorldGBC chiede lo sviluppo di nuove tabelle di marcia nazionali e settoriali, come quelle prodotte in FinlandiaNorvegia e Svezia, con un forte sostegno da parte dell'industria e dei responsabili politici.

Il rapporto è supportato da casi studio tra le migliori pratiche esistenti in tutto il settore dell'edilizia, che dimostrano la fattibilità del raggiungimento di obiettivi a zero emissioni di CO2.

Le aziende coinvolte nella progettazione e nella consegna si sono già impegnate in ambiziose strategie di decarbonizzazione individuali o nazionali. Ad esempio, Skanska, un importante gruppo di sviluppo e costruzione svedese, sta facendo passi da gigante per consentire ai progetti di essere valutati per gli impatti del ciclo di vita completo.

Il gruppo Heidelberg Cement, socio di GBC Italia, è tra i soggetti fornitori di materiali che hanno risposto alla call to action definendo l'obiettivo di produrre cemento a emissioni zero entro il 2050 e di ridurre al 2030 l'impronta di carbonio dell'azienda del 30% rispetto ai valori del 1990 attraverso una strategia certificata.

Le città hanno anche contribuito a promuovere innovazioni e nuovi approcci. Oslo, in Norvegia, si impegna in cantieri alimentati solo da energie rinnovabili. Vancouver, in Canada, ha imposto che la CO2 incorporata venga ridotta del 40% nei nuovi edifici entro il 2030, come parte della sua risposta alle emergenze climatiche, dimostrando il tipo di quadri normativi che possono guidare il cambiamento del mercato.

Scarica il report Bringing embodied carbon upfront (breve registrazione richiesta): clicca qui.
Guarda il video animato: clicca qui.
Continua a Leggere »

WGBW 2020

Il sito ufficiale

Materiali e risorse

Scaricali qui e partecipa alla campagna

Calendario attività


21 settembre
Green Deal e Rigenerazione Urbana. Abitare un pianeta in modo resiliente, sostenibile e salubre. 4 CFP per arch.
Convegno GBC Italia a Remtech
Scopri di più

21 settembre
Ricerca, Sviluppo e Tecnologie nelle infrastrutture e nelle costruzioni dell’Italia del futuro
Evento organizzato dal socio ArchLiving a Remtech Expo
Scopri di più

21 settembre
Ricostruzione post sisma: la carta della ricostruzione
Remtech Digital Edition
Scopri di più

21 settembre
Building resilience: Helping industries and structures weather the storm
A cura di RWDI in occasione di Remtech
Scopri di più

22 settembre
Cerimonia di premiazione GBC Italia Awards
Webinar
Scopri di più

22 settembre
Edilizia e Infrastrutture sostenibili, esperienze nazionali
Evento GBC Italia a Remtech
Scopri di più

22 settembre
Edilizia e Infrastrutture sostenibili, esperienze nazionali
Evento GBC Italia a Remtech
Scopri di più

24-25 settembre
Efficienza Energetica
Webinar
Scopri di più

--

I soci che volessero segnalare la propria iniziativa in occasione della campagna, possono farlo scrivendo a: comunicazione@gbcitalia.org

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.